Scheda opera

Ricerca avanzata

Seleziona una voce per filtrare la tua ricerca.

Muro con macchie rosse

data
1958
sede
Palazzo Buonaccorsi
collocazione
Secondo piano/ sala 13
tecnica
Sabbia su tela 60x100cm
n. inventario
2662
tipologia
Pittura

Descrizione

La composizione si caratterizza per la presenza di una serie di anelli dal colore scuro e dalla forma irregolare, disposti su una superficie bianca su cui spicca in due punti una traccia di rosso. Suggestione materica e visione naturalistica si fondono in trame ordinate di forma circolare, che variano nei toni. La tela è stata donata in occasione della mostra “Materia come realtà. Tre ipotesi di lavoro: Piattella, Schiavocampo, Nanni Valentini” tenuta nella Pinacoteca di Macerata nel dicembre del 1979.

L’opera è legata alla produzione dell’esordio pubblico dell’artista con la mostra personale alla Galleria Ariete di Milano nel 1958, organizzata dal critico Franco Russoli, allora direttore dell’Accademia di Brera. Originario di Pesaro, Oscar Piattella (1932) entra in contatto negli anni Cinquanta con il movimento dell’Informale e gli artisti di spicco delle nuove tendenze, tra i quali Piero Dorazio, Nanni Valentini, Arnaldo Pomodoro, Walter Valentini, Loreno Sguanci, Eliseo Mattiacci.

In seguito concentra le sue ricerche su una definizione strutturale della superficie del quadro, pensata come una griglia su cui inserire moduli, tessere murali o cellule, come nel dipinto di Macerata.

Espone in numerose mostre in Italia e all’estero e intensi sono i suoi rapporti con il mondo della poesia, collaborando con scrittori e poeti per i quali realizza illustrazioni e tavole originali.